Carcere per l’avvocato del clan mafioso

L’avvocato che offre “consigli” ad un clan mafioso finisce dietro alle sbarre. Lo stabilisce la Corte di cassazione, Sezione II penale – Sentenza 5 febbraio 2014 n. 5670, affermando che per pericolo di reiterazione del reato di fiancheggiamento finisce in carcere, l’avvocato che ha fatto il consigliere di clan mafiosi. 

Per problemi di tipo penale, contatta

penale@legaletributario.it