E’ cancerogeno l’inchiostro giallo per tatuaggi

E’ già la seconda volta in due mesi che il mondo dei tatuaggi finisce al centro di uno stop del ministero della Salute. Questa volta si tratta dell’inchiostro giallo “Bumble Bee”, prodotto dall’azienda American Eternal Ink, ritirato dal mercato  dopo che le analisi eseguite in Piemonte hanno rilevato la presenza di sostanze altamente cancerogene. L’articolo è stato prelevato da personale della Asl di Torino presso un tatuatore e sottoposto a controlli. I sospetti si sono rivelati fondati: è risultata la presenza di O-Toluidina (un’ammina aromatica cancerogena) in una concentrazione ritenuta pericolosa, 119 milligrammi per chilo. Dunque gli articoli sono stati “sottoposti a divieto di commercializzazione, ritiro e richiamo” su tutto il territorio nazionale.