Guerra alle Slot-Machine: i sindaci non hanno più scuse per mettere un freno al gioco d’azzardo

A Lecco è stato imposto il divieto di giocare alle slot-machine di prima mattina e di notte, la decisione è stata dichiarata legittima dal Tar Lombardia, sent. n. 50/2014.

Mossa concreta per tutelare la salute dei cittadini affitti dalla malattia del gioco, la ludopatia. Inoltre fanno molto riflettere le affermazioni dei giudici che considerano gli apparecchi da gioco come strumenti di grave pericolo per la salute individuale e il benessere psichico e socio-economico della popolazione locale. 

Adesso i sindaci dei comuni italiani non hanno più scuse, infatti i primi cittadini possono emettere provvedimenti in materia di “salute pubblica” e questo permette di imporre divieti al gioco d’azzardo.

slot-machine_ascii