La fuga dal matrimonio… si paga!

All’uomo che “scappa” dal matrimonio senza alcun motivo, viene addebitata la separazione.

E’ questo l’orientamento espresso dalla Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza 29 ottobre – 13 dicembre 2013, n. 27923. I giudici della Suprema Corte affermano che la separazione va addebitata all’uomo che senza alcuna spiegazione abbandona la moglie e il tetto coniugale.

Per divorzi, separazioni o problemi famigliari, contatta

matrimonialista@legaletributario.it