Non è il condominio a liquidare i danni ma il giudice

Assistiamo a centinaia di liti condominiali, spesso inutili, che caratterizzano le riunioni di condominio. Nel caso in cui un inquilino rechi un danno al condominio o si trova un’intesa tra le parti e tutto si risolve oppure se manca l’accordo è necessario procedere in altri modi. 

E’ importante chiarire che uno di questi modi di certo non è una delibera dell’assemblea condominiale, infatti questa non può deliberare la liquidazione dei danni a carico di un condomino a causa di eventi a lui imputabili e un eventuale delibera dell’assemblea condominiale è dunque nulla per carenza di potere. In caso di mancato accordo tra le parti è l’autorità giudiziaria a dover provvedere in merito.