Zia si riprende la sua casa data alla nipote, perchè non viene accudita

Una donna anziana decide di trasferire nuda proprietà alla nipote in cambio di assistenza, ma la nipote una volte ricevuto il “regalo” non si occupa mai della zia. A questo punto quest’ultima decide di riprendersi l’abitazione.

Nel caso in oggetto è intervenuta la Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 24 settembre – 25 ottobre 2013, n. 24169, respingendo il ricordo della nipote che rivoleva la casa. Questa doveva prendersi cura della zia, perchè come spiegano i giudici della Suprema Corte: per invalidare la transazione devono esserci elementi imprescindibili res dubia e nel caso in oggetto naturalmente il rapporto della nipote con la zia. 

Per una consulenza sull’argomento —> segreteria@legaletributario.it